Contattaci

Menù intestazione

Languages

Direttiva 2012/19 /UE sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE)
I rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE) sono oggi generati in enormi quantità in tutto il mondo e questo è diventato un problema ambientale globale. Questo perché gli e-waste contengono sostanze pericolose che potrebbero essere rilasciate durante il processo di manipolazione e trattamento. Tuttavia, i rischi per l'uomo e l'ambiente variano a seconda di come vengono trattati i rifiuti elettronici. I rifiuti delle AEE sono spesso riciclati per gestire i componenti pericolosi e/o recuperare i preziosi materiali che contengono.  

L'obiettivo della direttiva RAEE è quello di incrementare la raccolta, il riutilizzo e il riciclaggio dei dispositivi elettronici usati in modo da contribuire alla riduzione dei rifiuti e all'uso efficiente delle risorse, limitando le esportazioni illegali di tali rifiuti dall'UE.
Direttiva generale WEEE 2012/19 / UE
               
Le informazioni per gli utenti, le strutture di trattamento dei rifiuti e la marcatura sono redatte in base alla Direttiva UE 2012/19/UE (RAEE), per fornire agli utenti finali le informazioni necessarie su come trattare e smaltire i rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche dopo che vengono messe fuori servizio affinché possano essere riciclate.